Anismo e stitichezza

:: ANISMO E STITICHEZZA. UN NUOVO INTERVENTO.

La stitichezza che si presenta con stimoli frequenti, ...

Read more

Rimedi stitichezza

:: Rimedi per la stitichezza

Per la diagnosi e la cura della stipsi rimando ad altri articoli di que...

Read more

Diagnosi e terapie

Diagnosi e terapie

PREVENZIONE E CURA DELLE PATOLOGIE DI ANO-RETTO-COLON, PERINEO E PAVIMENTO PELVIC...

Read more

Pazienti

:: Pazienti

Benvenuto sul sito dell’Unità di Coloproctologia di Roma Clinica Parioli...

Read more

Diagnosi e terapie

Diagnosi e terapie

PREVENZIONE E CURA DELLE PATOLOGIE DI ANO-RETTO-COLON, PERINEO E PAVIMENTO PELVICO

La letteratura scientifica riferisce che le patologie di cui sopra hanno più probabilità di guarire se trattate da uno specialista, per l’ovvio motivo che ne vede e ne cura di più dopo aver studiato meglio l’argomento in centri italiani e stranieri. Ciò è particolarmente vero per i tumori del retto e per le fistole anali.

ECCO GLI ESAMI DISPONIBILI
presso gli ambulatori di:
Clinica Parioli a Roma, Centro Check-up a Lecce, Clinica San Francesco a Telese Terme, Poliambulatorio Dulcamara a Parma.
Indirizzi e telefoni nella home-page del nostro sito.

ECOGRAFIA TRANSANALE (E/O TRANSVAGINALE) A SONDA ROTANTE
Esame innocuo e indolore. Serve per le patologie benigne: fistole e ascessi per i quali mostra il decorso e la localizzazione, ostruita defecazione (una diffusa forma di stitichezza), proctalgia ovvero dolore anorettale, incontinenza fecale. Anche in caso di emorroidi prima di un intervento chirurgico, per scegliere l’operazione, perché mostra se ci sono difetti sfinteriali che, asintomatici, potrebbero svelarsi con incontinenza dopo la chirurgia. Nei pazienti con ragade anale l’eco transanale permette di valutare l’ipertono, che determina un ridotto calibro dello sfintere interno. In base a questo si sceglie il tipo di cura e di intervento. Nelle fistole si valuta lo stato degli sfinteri, se efficienti si può spesso eseguire una fistulotomia, se deficitari vanno risparmiati, con fistulectomia o altre operazioni. L’eco trans rettale serve anche per i tumori del retto, permette di stadiarli, cioè sapere se il tumore è infiltrante, decidere se fare una radio chemioterapia prima dell’intervento e se poi scegliere un intervento che conservi gli sfinteri. Se gli sfinteri sono danneggiati è inutile conservarli. L’esame è per ora disponibile soltanto alla Clinica Parioli di Roma e al centro Check-up di Lecce. La risposta dell’esame è immediata.

ECOGRAFIA PERINEALE DINAMICA
Anche questa non invasiva, serve per le patologie benigne, soprattutto funzionali, come ostruita defecazione, prolasso interno del retto e incontinenza. Specie in caso di rettocele e enterocele, ovvero erniazione dell’intestino verso il perineo, in particolare nelle donne isterectomizzate.

ANOPROCTOSCOPIA
Utile in caso di emorroidi e polipi anali, di prolasso mucoso interno del retto, di proctite e tumori del retto. Rapida e indolore. Si esegue con strumenti “disposable”.

STUDIO DELLE SENSIBILITA’ RETTALI
Si esegue semplicemente gonfiando un palloncino nel retto. Assolutamente indolore. Serve a scoprire se il retto “sente” le feci in caso di incontinenza e/o stitichezza e a programmare la riabilitazione sfinteriale. Utile anche nei pazienti con proctalgia.

TEST GRAFICI REATTIVI.
Sono dei semplici disegni che esegue il paziente e che vanno poi interpretati insieme col coloproctologo ed eventualmente con lo psicologo. Specie in caso di stitichezza e proctalgia, per sapere se c’è una componente psicosomatica, presente due volte su tre, nelle donne in particolare. Li riteniamo utili perché pratichiamo l’approccio “olistico” ovvero non ci limitiamo a valutare solo l’organo malato, ma il paziente nella sua totalità, corpo e psiche.

ECCO LE TERAPIE DISPONIBILI

RIABILITAZIONE PELVI-PERINEALE o SFINTERIALE
Indicata in caso di stitichezza, incontinenza e dolore cronico. E’ innocua, indolore e spesso efficace. Può essere periodicamente ripetuta, a casa o in ambulatorio, con o senza speciali apparecchi. Richiede costanza da parte del paziente. E’ di tre tipi: a) fisiokinesiterapia, una sorta di “ginnastica” con esercizi semplici. b) elettrostimolazione trans anale, che si esegue con una piccola sonda che trasmette una stimolazione elettrica, avvertita come un semplice tremolio. c) biofeedback, che “insegna” a riprendere una funzione indebolita o perduta, con degli strumenti. In caso di componente psicosomatica si esegue in quattro sedute con un training psicologico e con l’ecografo che mostra al paziente i muscoli mal funzionanti (psico-ecobiofeedback). Funziona sette volte su dieci.

RIABILITAZIONE DEGLI STOMIZZATI
Sono i pazienti con ano praeternaturale, a cui viene insegnato come gestire le protesi, sacche e adesivi, e come regolarizzare l’alvo e riacquistare in parte la continenza.

ELETTROSTIMOLAZIONE DEL NERVO TIBIALE POSTERIORE
Si fa in ambulatorio nei pazienti con incontinenza fecale che non possono tollerare l’elettrostimolazione trans anale.

INIEZIONE DI CORTISONE E ANESTETICO NEL MUSCOLO PUBORETTALE
In genere con due applicazioni, in casi selezionati di proctalgia cronica (dolore anorettale). Minimo fastidio.

INIEZIONE DI TOSSINA BOTULINICA NELLO SFINTERE INTERNO
In certi casi di ragade anale cronica, al posto della chirurgia. Guariscono sei-sette pazienti su dieci. Minimo fastidio.

INIEZIONE DI TOSSINA BOTULINICA NEL MUSCOLO PUBORETTALE
In certi casi di stitichezza tipo ostruita defecazione, dovuta a “anismo” ovvero al muscolo che non si rilascia nell’atto della defecazione. Funziona in cinque pazienti su dieci. Minimo fastidio.

Alcuni pazienti, per essere curati in modo efficace, avranno bisogno di altri specialisti, come il gastroenterologo, lo psicologo, il neurologo, lo psichiatra, l’uroginecologo e l’andrologo, il chirurgo generale, l’ecografista e il radiologo, l’endocrinologo-immunologo, l’endoscopista, il dermatologo, il fisiatra, il posturologo e il fisioterapista. Spesso il lavoro d’equipe è fondamentale. La collaborazione del medico di medicina generale è preziosa.
Se i colleghi vogliono inviare un assistito poco abbiente, lo potranno scrivere su una lettera di accompagnamento. La visita, (o l’esame o la terapia) si faranno a costo ticket (50-100 euro).
Se sarà necessario un intervento chirurgico, spesso potrà essere eseguito in sedazione e anestesia locale, con la dimissione in giornata. Se occorre, un’infermiera ed un’operatrice sociosanitaria saranno disponibili, anche per l’assistenza domiciliare. Gli interventi si eseguono privatamente a Roma presso la Clinica Parioli, contattando la dottoressa Ayabaca, Cell. 333.6509287. Qui, per i pazienti non assicurati che si operano in day-surgery, sono previsti “pacchetti” particolari a costi accessibili. Per chi si vuole operare a Telese Terme, dove la clinica (sala operatoria, farmaci, degenza) è convenzionata (non lo è la prestazione del chirurgo), può accordarsi con la caposala della chirurgia, signora Tiziana, Cell. 347.7019190.

Prof. Mario Pescatori
Accreditamento europeo in Colonproctologia chirurgica e idoneità a primario chirurgo
Specialista in Chirurgia generale, Chirurgia dell’apparato digerente e Endoscopia digestiva
Docente presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Tel. 06.3311525; Cell. 339.1140413; E-mail: ucpclub@virgilio.it; Website: www.ucp-club.it